Segui Elbareport su:

Banner
Banner
Articoli relativi alla politica e alle istituzioni

Dopo aver ricevuto una segnalazione da ciclisti e numerosi cittadini che da troppo tempo assistono ad uno scempio dell’ambiente e della legalità che viene perpetrato impunemente da gruppi di motocrossisti continentali sul territorio elbano, in particolare sul Monte Calamita, nel Comune di Capoliveri ed all’interno del Parco nazionale dell’Arcipelago Toscano, in violazione del Piano del Parco, della legge 394/91 sulle Aree protette, del Decreto del Presidente della Repubblica che istituisce il Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano e delle leggi in materia della Regione Toscana, compresa la 56/2000 sulla tutela delle specie inserite nelle Direttive Europee Habitat e Uccelli, Legambiente Arcipelago Toscano ha fatto proprio l'esposto e l’ha inviato al ministero dell’ambiente, al Parco nazionale ed agli assessori all’ambiente della Regione Toscana e della Provincia di Livorno.

Il 2012 si è aperto con due buone notizie per l’ambientalismo elbano: l’annuncio del prossimo abbattimento dell’ecomostro di Procchio e il netto ed inequivocabile NO del Governo alla realizzazione della strada della Cala, due opere di prepotenza privata e connivenza pubblica che Legambiente ha fortemente combattuto, per prima e con pochi coraggiosi alleati. Ma se due rondini non fanno primavera e se c’è ancora molto da fare per difendere quest’isola dal suo male peggiore, l’indifferenza che si trasforma in  fiammate improvvise di protesta capeggiate da improvvisati capipopolo e sostenuti da ormai attempati “rivoluzionari” populisti delle cause perse, è anche vero che in questi anni di strada ne abbiamo fatta, costruendoci un consenso che si esprime nelle segnalazioni e nella fiducia nella nostra capacità e competenza ed integrità, politica ed etica che ci arrivano da molti cittadini (quella che chiamiamo la Legambiente fuori di noi) ma anche, più brutalmente, dai vandalismi contro le nostre iniziative e dalle offese ignorate sui blog che infettano la convivenza civile di quest’isola con accuse infondate, ignoranza esibita e mistificazione voluta e che spesso prendono di mira (olimpicamente ignorate) proprio Legambiente.

Legambiente sui veri costi rinnovabili in bolletta

Pubblicato in
Mercoledì, 04 Aprile 2012 16:14

E’ davvero colpa delle rinnovabili se le bollette energetiche lievitano? Per capire come stanno le cose, Legambiente ha analizzato le voci che compongono la bolletta media di una famiglia italiana nella propria casa di residenza. In realtà, gli incentivi vecchi e nuovi a fotovoltaico, eolico e biomasse pesano per il 10% circa dei costi.

Ma vediamo la bolletta nel dettaglio: l’importo è di 494 euro all’anno (contratto in fascia protetta da 3kW, dati 2011). Come si arriva a questa cifra?

Il giorno di pasquetta gli escursionisti che avevano partecipato all’inaugurazione del sentiero della “Via delle essenze” sono stati aggrediti  mentre tornavano indietro lungo  il percorso riaperto, della  via dei Rosmarini, che ricollega Marina di Campo alla magnifica spiaggia di Fonza. In molti si sono chiesti il perché delle sassate, delle minacce con un forcone ed un piccone, degli insulti ricevuti da parte dei proprietari di una villa e di un  loro dipendente mentre erano su un percorso pubblico che successivamente è stato inoltre vandalizzato.

INCREDIBILE: Ora una rete chiude il sentiero dei rosmarini.

Pubblicato in
Sabato, 14 Aprile 2012 11:24

Legambiente: è un abuso, Parco e Comune lo rimuovano subito

Legambiente lo chiedeva da anni ed anche nell'ultima nota inviata a Regione e Ministero  dopo il naufragio Concordia

Concordia: Legambiente chiede lo smantellamento in Toscana

Pubblicato in
Lunedì, 23 Aprile 2012 17:25

Smantellare la nave lontano dalla Toscana aumenterebbe i rischi ambientali: la Regione deve poter seguire anche la seconda parte dei lavori. Il progetto prescelto dovrà evitare un impatto significativo sul delicato ecosistema marino del Giglio.La rimozione della nave Concordia dall'Isola del Giglio continua a destare preoccupazione soprattutto per la scelta della destinazione dove smantellare la nave stessa. Legambiente chiede un'attenzione particolare anche all'ecosistema marino nell'area dove la Concordia è attualmente arenata.

RIMOZIONE COSTA CONCORDIA: l'allarme di Legambiente Nazionale

Pubblicato in
Sabato, 26 Maggio 2012 15:42

Legambiente lancia l'allarme: Lettere aperte e richiesta d’incontro al ministro Clini e al prefetto Gabrielli. Scongiurare il rischio ambientale per un'operazione mai effettuata prima d'ora. Cogliati Dezza (presidente): “Le competenti risorse umane utilizzate fino ad ora dagli apparati dello Stato non devono abbandonare l'isola, ma continuare l'opera di monitoraggio e seguire i lavori per la rimozione”. Fondamentale rispettare e dare continuità al rapporto con la comunità territoriale.

Uno dei proprietari, l’ingegner Giuseppe Camerini, la cui famiglia abita da molti anni nella grande villa della “Guardiola” che da il nome al promontorio ed all’intera area, ha contattato Legambiente Arcipelago Toscano per assicurare di essere estraneo all’intera vicenda e di essere completamente favorevole non solo alla riapertrura del sentiero ma anche felice che sia sempre più utilizzato dagli escursionisti. Anche il Sindaco di Marciana Anna Bulgaresi d'accordo con gli ambientalisti: "Stiamo cercando una soluzione"

L’annuncio dato dal Sindaco di Marciana, Anna Bulgaresi, che l’Ecomostro di Procchio non verrà abbattuto immediatamente ma (forse) ad iniziare da fine settembre è una pessima notizia per chi, come Legambiente, aveva accolto con favore la decisione, dopo l’alluvione del novembre 2011, di fare finalmente piazza pulita di quello scempio urbanistico e ambientale.   

Banner
Banner
Banner
Banner

Ricerca nel sito

Ricerca per data in Politica-Istituzioni

« Luglio 2014 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      

Segui Elbareport sui Socials

Elbareport su FacebookElbareport su Twitter
Elbareport su YoutubeElbareport su Flickr

I nostri feeds RSS

I feeds Rss di Elbareport

L'archivio storico

archivio storico