Segui Elbareport su:

Banner
Banner
Articoli relativi alla politica e alle istituzioni

A SCIAMBERE: Non sempre il silenzio è d'oro

Pubblicato in
Domenica, 15 Aprile 2012 14:53

Controcopertina: Gli interrogativi su Toremar

Pubblicato in
Lunedì, 09 Aprile 2012 00:45

 Nel novembre 2009 la società Toremar, controllata fino a quella data da Tirrenia, e incaricata dei collegamenti con le isole dell’arcipelago, passa sotto il controllo della Regione Toscana che nomina Angelo Roma Presidente della Compagnia. Il primo gennaio del 2012, la società viene ceduta, tramite gara, al gruppo Moby Lines facente capo alla famiglia Onorato che conferma Roma alla guida della Società.

Dopo poco più di tre mesi dall’acquisizione, proprio in questi giorni, il responsabile tecnico Cesari (e dunque responsabile della manutenzione e dell’efficienza e qualità del naviglio) di Toremar viene licenziato. Al licenziamento seguono a ruota le dimissioni del Presidente Angelo Roma.

E’ stato diramato un avviso di criticità moderata delle condizioni meteomarine che interesserà l’Arcipelago toscano dalle ore 00:00 di mercoledì 11 aprile alle ore 08.00 di giovedì 12.  

Le precipitazioni potranno assumere fin dalle prime ore del giorno 11 carattere di rovescio o temporale, localmente di forte intensità con associati colpi di vento e grandinate.

Dal pomeriggio di domani mercoledì e fino alle prime ore di giovedì vento di Libeccio, fino a burrasca, e mari agitati sull’Arcipelago. Possibili mareggiate sulle coste esposte a sud, sud ovest e  ritardi nei collegamenti marittimi.

Ho aderito al manifesto ‘Internet bene comune’ perché credo che la rete sia un’invenzione straordinaria, rivoluzionaria, portatrice di benefici immensi nella nostra quotidianità”. E’ quanto afferma il presidente della Regione Enrico Rossi, tra i primi firmatari del manifesto. “L’evoluzione di Internet – sottolinea - consente di promuovere la partecipazione e il dibattito politico, di esercitare in modo ampio la libertà di espressione, di sviluppare attività commerciali, nonché di acquisire competenze e diffondere la conoscenza. Internet è a tutti gli effetti sinonimo di sviluppo economico e lavoro, di sostenibilità e trasparenza.”

Controllo delle rotte, tutela delle aree marine di pregio, porti puliti, raccordo strategico fra tutte le autorità competenti sulle attività in mare e nuove risorse europee per elevare gli standard di sicurezza. Sono questi i cardini della proposta in cinque punti per una navigazione più sicura nelle acque del Mediterraneo emersa dal seminario organizzato all’Isola del Giglio da Regione Toscana e Crpm (Conferenza delle regioni marittime europee), con la collaborazione della Regione Bretagna, del Comune del Giglio, della Provincia di Grosseto e con il sostegno del Programma Operativo Italia- Francia Marittimo 2007-2013.

Ci sono voluti i disastri del Giglio e dei bidoni della Gorgona per tornare a discutere del ruolo e anche del tipo di parco di cui c’è bisogno all’Arcipelago. E’ merito di Rossi che ha posto la questione alla vigilia peraltro delle nomine dell’Ente in termini finalmente chiari. Rossi infatti ha detto al Giglio che bisogna estendere al più presto l’area marina del parco. E qui è opportuno soffermarci un momento perché l’assurdità della situazione è questa; che il parco dell’Arcipelago che interessa più isole è soprattutto un parco terrestre. Per un francese ma anche uno spagnolo e molti altri europei che possa esistere un parco di mare che a mare non conta un tubo è del tutto inconcepibile. Per noi no.

Malintesi

Pubblicato in Corsivo
Giovedì, 27 Dicembre 2012 19:10

"Pretendiamo chiarezza sulla gestione della sanità all’Elba scrivono Taradash e sodali - che più volte abbiamo contestato. Ma arriva puntuale la replica del loro compagno di partito Ruggero Barbetti sidaco di Capoliveri che bolla come inopportuna l'iniziatica dei consiglieri regionali  del PDL  PDL 

Toremar batte cassa in Regione?

Pubblicato in Cronaca
Domenica, 21 Ottobre 2012 05:42

La notizia che circola in ambienti regionali e della quale chiediamo a Toremar conferma, è che la compagnia abbia già ufficialmente chiesto alla Regione una integrazione del finanziamento garantito dal Contratto di Servizio, motivata sembra principalmente dall’aumento dei costi carburante, per l’importo di circa un milione di euro/anno. 

Non esiste ancora, purtroppo, una coscienza "elbana" comune -afferma Cecilia Pacini di Italia Nostra- ma penso che da tutto il movimento nato in seguito alla faccenda irrisola di Procchio, sta nascendo una consapevolezza che scavalca addirittura l'Elba. Sostegno a Mazzantini e Bulgaresi convocati dal Presidente della Regione il 28 Marzo.

Banner
Banner
Banner
Banner

Ricerca nel sito

Ricerca per data in Politica-Istituzioni

« Ottobre 2014 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    

Segui Elbareport sui Socials

Elbareport su FacebookElbareport su Twitter
Elbareport su YoutubeElbareport su Flickr

I nostri feeds RSS

I feeds Rss di Elbareport

L'archivio storico

archivio storico