Stampa questa pagina

L'incursione di nonna Giulia nel sogno di Michel

Scritto da  Michel Donati Mercoledì, 21 Luglio 2021 06:38

Boia nonna, m’hai fatto piglia’ na scossa; o di dove spunti?
De’, semo li’ a mezz’aria co tutta quella gente che zitta e ferma un ci pole sta, nemmeno se la leghi co' una pezzola alla bocca, madde’, ora ci fanno sta tutto il giorno a guardassi nell’occhi senza nemmeno pote’ di' uno sfondone, chiama’ piercolo, ciollo, Sangaino o mardola qualcuno che se lo merita, e siccome a me m’era venuto il latte ai ginocchi, ti so venuta a trova’
Hai fatto bene,ma quanto poi sta?
Poco, c’è una spia che seguita a controllacci, mi pare tutto…
Bona nonna, noneincominciamo co' i nomi, perché i tempi so' diversi, ora t’imbracano subito, non si pole più di' nulla, nemmeno quando e’ verità, e nemmeno se la dici alla tu' maniera, senza cattiveria. Ora bisogna esse' educati e coretti, poi, se la cattiveria stravince su tutto, ée’un altro discorso.
E sete messi bene! Senti un po’, ma è vero che sei andato a ritira’ fori i Bagnetti d’un tempo, quelli dove si faceva il bagno nell’acqua fognosa, si mangiava, si beveva, si cantava, si ballava e si rideva tutto il giorno?
E’ vero nonna, l’ho fatto pe' da' una mano a quelli della Lega, che vogliono tenta’ di rianima’ il Grigolo; la mano grossa ce l’ha data Sergio i Rossi dei Tardo’,  che stava dietro a te su pe' la salitina, tra Tonino Mallegato e Cangino. E’peggio di me, è fissato con i modi di di’ e di fa' della vecchia Portoferaio, li sa tutti, anche perché e’ piu’ grande di me e n’ha viste e sentite una caterva, e se le ricorda tutte.
Cercate piuttosto di volevvi più bene costaggiù, poi vederete che un artro bel Grigolo torna da se’.  Ora vado, perché le mi' amiche Olide, Giannina, Concetta….m’aspettano, poi c’è il tu babbo che oggi l’ho promesso che gli facevo la zampa co' i fagioli, sai com’è lui… e poi c’è quella spia che mi cerca.
Ciao nonna,saluta tutti e stai ferma con quella lingua! 
Vattelo a piglia…

Michel Donati

Vota questo articolo
(0 Voti)